Effettivamente è stata una sorpresa un pò per tutti,  visto che è la prima volta che ADI premia una foresta! Si tratta del progetto Resonating Trees ideato dallo studio BCPT Associati e che vede protagonista la foresta di Piegaro, in Umbria, di proprietà della famiglia Margaritelli.

Nel corso della cerimonia, svoltasi a Milano,  Costanza Zampi (Key Account Manager Listone Giordano), Federico Ortica (Sound Artist), Marco Tortoioli e Francesco Gubbiotti, rispettivamente AD e Project Director di Listone Giordano, hanno ritirato il riconoscimento a una traiettoria imprenditoriale virtuosa. Infatti, dal 2008, questo premio viene assegnato solo a progettisti il cui progetto, prodotto o servizio (pubblicato sull'ADI Design Index di quell'anno) si distingua per l’innovazione nei materiali, nei processi, nelle tecnologie, oppure nel cambiamento dei comportamenti individuali e sociali, nella critica, nella ricerca applicata. Ma come può una foresta vincere un premio e, soprattutto, suonare? 

Tutto è iniziato quando BCPT Associati ha presentato la candidatura del Resonating tree all’ ADI quale primo esempio di indagine sul rapporto tra Genio e Natura all’interno del format di comunicazione Natural Genius che vedrà protagoniste, nei prossimi anni, differenti figure in differenti discipline. Listone Giordano, e per primo Andrea Margaritelli, ha colto la sfida proposta da Marco Tortoioli di ripensare completamente a come comunicare i valori di un Brand come Listone Giordano. In questo contesto non poteva mancare l'oasi verde a Città della Pieve, dove la famiglia Margaritelli ha concesso al Sound Artist Federico Ortica di trasformare la foresta in un'opera multimediale. Ma... come funziona? Partiamo dal fatto che gli alberi sono, di per sè, delle antenne, dei ricettori che captano variazioni dell’ambiente circostante come, ad esempio, percentuale di umidità, acqua, temperatura, stagione dell’anno; tutti fattori che influiscono sul suono. La foresta, per Federico Ortica, è diventata dunque lo spazio sonoro con cui creare una touch experience, dove la disposizione irregolare degli alberi messi in risonanza, crea un ambiente sonoro tridimensionale. L’approccio all’opera multisensoriale e multidimensionale crea un soundscape originale, perché permette non solo di ascoltare ma toccare con mano la sorgente sonora, abbracciare fisicamente qualcosa di altrimenti inafferrabile, entrando in contatto con la parte primordiale del suono: la vibrazione. A questo BCPT Associati ha aggiunto un sistema di mapping tipografico visivo capace di restituire visivamente in maniera interattiva i suoni e le frequenze trasmesse dalle piante.  Ne è nato un video di 60’’ che è subito diventato protagonista di una campagna che Listone Giordano ha portato avanti in centinaia di sale cinematografiche italiane per sottolineare il connubio tra creatività e sostenibilità. 

Il riconoscimento conferito dall’ADI non è il primo che questa istallazione conquista. Quest’anno infatti ha ricevuto il premio GOLD nella categoria Digital Installation negli European Design Awards 2019. HYPERLINK "https://europeandesign.org/submissions/resonating-trees/" https://europeandesign.org/submissions/resonating-trees/

Pin It