Credo che la Rubner sia una delle aziende che ho visitato più volte, con la fortuna di andare da loro agli inizi dei lavori della nuova porzione di sede e, poi, all’inaugurazione. Ho potuto vedere come nasce una ‘casa di legno’ in fabbrica, con tutti i vari passaggi, casa che poi viene posizionata su un camion e portata infine in cantiere, praticamente pronta.

Per di più, ho potuto anche vedere “da dentro” molte loro realizzazioni, dalla singola villetta alle case popolari fino agli impianti sportivi. Il tutto, naturalmente, in legno. Ma attenzione: non solo baite o piccole villette ma edifici multipiano e addirittura grattacieli. È questo uno dei trend più significativi da tenere monitorato nei prossimi anni. Dall’Asia all’Europa nuove soluzioni tecnologiche permettono la costruzione di condomini e edifici in legno alti anche più di 10 piani. Negli USA, le amministrazioni stanno modificando le proprie regolamentazioni per permettere quella che, dopo oltre un secolo di cemento e acciaio, può essere definita potrebbe essere una vera e propria rivoluzione. E per il futuro il cielo sarà l’unico limite: in Giappone c’è chi già sta immaginando un grattacielo di oltre 70 piani.

Ritornando alla Rubner, vi è solo da sottolineare come questa sia l’unica, reale realtà nel panorama italiano delle costruzioni in legno con 90 anni di esperienza alle spalle, 1300 collaboratori, oltre 25mila abitazioni realizzate e 314 milioni di fatturato nel 2018. 

Come immagine, non scelto una villetta immersa nel verde dell’Alto Adige, ma un Multipiano residenziale di 4 piani realizzato a Seriate, in provincia di Bergamo, in soli 6 mesi, da Rubner Holzbau, il settore più tecnologicamente avanzato del Gruppo Rubner dedicato alla realizzazione di grandi costruzioni in legno. La struttura è stata realizzata utilizzando circa 35 m³ di legno lamellare e 300 m³ di pannelli X-Lam, e seguendo le norme della certificazione CasaClimaper un basso consumo energetico. Immobile residenziale per social housing, 6 piani fuori terra, 23 alloggi distribuiti nei piani superiori, 4 unità commerciali a piano terra e 22 posti auto aperti a piano interrato. Promossa dalla Fondazione Morzenti Onlus, la struttura si caratterizza per la tipologia costruttiva: una parte in cemento e cinque piani superiori in struttura posata a secco di legno lamellare. 

Pin It