“La notte chiama / ma io non rispondo / sono super gasato / di andarmene a letto / con il mio cuscino / il mio piumino / il solito libro / e poi chissà”: questo l’incipit del brano degli Ex-Otago “La Notte Chiama”, da oggi disponibile su Spotify in un nuovo arrangiamento creato ad hoc per IKEA Italia e per sostenere lo Sleep Movement, il movimento culturale che riporta al centro del dibattito il tema del sonno, lanciato in occasione delle celebrazioni dei primi 30 anni di Ikea in Italia. Il videoclip del pezzo, girato di notte in un negozio IKEA e rilasciato in esclusiva sui canali social del brand e della band, celebra tutti i rituali legati al dormire, tra letti, cuscini e pigiami. 

Nella zona Sud di Porta Romana, a Milano, nasce Symbiosis, il progetto integrato di riqualificazione urbana destinato a ridisegnare la geografia della città. I sistemi in alluminio Schüco protagonisti delle facciate del primo edificio ultimato.

Winergetic Premium Passive è la nuova linea di finestre Oknoplast. E’ un serramento esclusivo e brevettato, dove le caratteristiche tecniche non sono disgiunte dall’aspetto estetico. 

Negli ultimi anni, Franke ha compiuto un importante lavoro su prodotti e brand, con acquisizioni, apertura dello show room milanese e rinnovo di quello aziendale di Desenzano del Garda, cui si aggiunge una ben centrata campagna di comunicazione per presentare collezioni cosmopolite. Qui mi interessa presentare una bella e unica innovazione, che avevo visto nello show room milanese; lo ripropongo più che volentieri, perché è davvero il filtro più piccolo al mondo. E non solo.

Le WallPepper®, con la loro forza decorativa ed emozionale, interpretano ogni tipo di ambiente (dal residenziale al contract e hotellerie), con grafiche sorprendenti ed estrose…

Qui la protagonista non è una delle caldaie Ariston (anche se il modello a condensazione Ariston Alteas One Net contribuisce non poco al successo dell’iniziativa, come vedremo), il vero protagonista è proprio il senso di questa Ariston Comfort Challenge 2 (punto) Cuore. Di che si tratta?

Frequento le fiere di Messe Frankfurt ormai da 32 anni, dalla mitica Heimtextil (il tessile arredo e biancheria casa nelle sue infinite declinazioni), la bellissima Light+Building (quando la luce è architettura), l’ISH (per il bagno, soprattutto), e, da qualche anno, anche Ambiente, ovvero l’arte della tavola in senso lato.

Pochi mesi fa, insieme ad altre colleghe della stampa, ho partecipato ad un viaggio stampa che già dalle premesse aveva suscitato non poca curiosità; si trattava, infatti, di andare a conoscere Kave Home, il brand di design e lifestyle che, dalla Spagna e da una situazione di grande attività nella vendita on line, sta compiendo un percorso da… tenere d’occhio.

Un nuovo progetto che ha le sue radici in una storica azienda fondata nel 1946 per la produzione di bottoni, e che ora, dopo una lunga esperienza nella produzione di accessori moda e bijoux per i più noti brand del Luxury, debutta nell’Interior con oggetti e complimenti d’arredo caratterizzati dall’utilizzo della madreperla…

Molti (moltissimi) anni fa, lavoravo come cuoco occupandomi, nello specifico, dei primi piatti. Erano tempi in cui si buttava la segatura per terra per non scivolare sui pavimenti della cucina (immaginate adesso la reazione di un Cracco!) e il contesto, si era alla metà degli anni ’80, non ci aveva ancora fatto conoscere strumenti e tecnologie che oggi aiutano moltissimo l’operatività della ristorazione.

Fondato nel 1978, Luceplan è uno dei marchi che hanno, come si dice, fatto la storia del design. Ora, ha destato un comprensibile interesse l’ufficializzazione del passaggio di Luceplan nell’orbita dei Fondi. Nello specifico, il marchio è stato recentemente acquisito dal Gruppo Calligaris, che fa parte da un anno di Alpha, fondo paneuropeo di private equity. 

Riordinando le cartelle stampa ricevute in una intensa settimana lontano dalla redazione, mi sono imbattuto nell’ultima novità proposta da Gerflor, che riguarda il legno. Un momento! ma Gerflor si è messa a proporre parquet? Non proprio, e ci spiega di che si tratta l’Art Director del gruppo Gino Venturelli…

Non è raro, quando si capita in azienda o nello show-room di antoniolupi trovare… sul pezzo anche qualche designer. Un paio d’anni fa, ad esempio, c’era Paolo Ulian che, nel contesto della presentazione alla stampa delle novità del marchio, stava “modificando” con un martelletto il profilo del suo lavabo Introverso

Qui, a Lahr, nell’head quarter di Zehnder, ogni giorno si lavorano 70 tonnellate d’acciaio, e si fanno saldature per circa 35km. E uno dei protagonisti principali è un radiatore che, l’anno prossimo, compirà 90anni di vita…

L’altra sera ero al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, dove era stata allestita la mostra dei prodotti e dei progetti che accompagnava fisicamente la presentazione dell’ADI Design Index 2019. Dunque, i prodotti li abbiamo potuti vedere e, anche toccare; e confermo che questa creazione di Marcel Wanders non ha proprio superato le (mie) perplessità...

Effettivamente è stata una sorpresa un pò per tutti,  visto che è la prima volta che ADI premia una foresta! Si tratta del progetto Resonating Trees ideato dallo studio BCPT Associati e che vede protagonista la foresta di Piegaro, in Umbria, di proprietà della famiglia Margaritelli.

Negli ultimi anni ho mancato di presenziare a questo evento un paio di volte (a memoria, ero impegnato in viaggi di lavoro all’estero), ma il “librone”, ovvero l’ADI Design Index, che quest'anno è dispiegato in 477 pagine, da quando mi ricordo troneggia sempre nella libreria alle mie spalle, in redazione! E’ uno strumento irrinunciabile, esaustivo, alcune volte anche sorprendente.

L’IFA, a Berlino, e il London Design Festival; questi i due contesti entro i quali LG Signature ha presentato il suo concept fra design, arte e architettura, con protagonisti gli elettrodomestici dell’intera linea: L’Oled TV R e Oled TV W, i frigoriferi (anche con con vano freezer), la Wine Cellar, la doppia lavatrice TWINWash TM, il purificatore d’aria e il condizionatore.

Purtroppo, Tokyo non è propriamente dietro l’angolo, anche se è una meta piuttosto frequentata dai professionisti italiani che a vario titolo lavorano nella capitale del Sol Levante. Ci sentiamo di dar loro un consiglio, una visita al 21_21 Design Sight…

Sono stato alcune volte in questa azienda, ma due sono le occasioni che vorrei mettere in risalto; la prima riguarda un paio di anni fa, quando, dopo la visita in azienda e una intervista ai titolari, fui portato a vedere, a poche centinaia di metri, un’enorme buco…