Eco Heat di Deltacalor, particolarmente adatto in caso di ristrutturazione, offre un clima ideale anche a basse temperature di esercizio

Quando si parla di miscelatori si associa questo prodotto ad una specifica zona geografica del nostro Paese. Esistono però alcune aziende che operano in questo settore e la cui sede non guarda sul lago d'Orte. Una di queste è Rubinetterie Treemme...

Dal 17 al 19 aprile 2020 torna miart, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea organizzata da Fiera Milano e diretta per il quarto anno da Alessandro Rabottini, con il sostegno di Intesa Sanpaolo in qualità di main partner. All’interno del padiglione 3 di fieramilanocity, 181 gallerie provenienti da 20 Paesi esporranno opere di maestri moderni, artisti contemporanei affermati, talenti emergenti e designer storicizzati e sperimentali.

 

In collaborazione con il design ARTEFAKT, Viega ha sviluppato la placca di comando Visign for More 200. Caratterizzata da pulsanti di attivazione senza cornice e leggermente inclinati. Mentre indicano intuitivamente la portata del flusso grande (7,5 - 4,5 lt.) e piccolo (2 - 4 lt.) le due aree di selezione, staccate dal muro, creano un'impressione fluttuante. La nuova placca di comando Visign for More 200 di Viega innova anche nelle finiture con un legno particolarmente elegante. Tra queste la versione in rovere trattato è di grande effetto e si combina a progetti di sapore contemporaneo come a bagni di ispirazione tradizionale. Entrambi i tasti di risciacquo diventano così sculture fluttuanti rispetto al muro con un’attenzione millimetrica per le venature del legno, perfettamente allineate, quasi fossero intagliate dallo stesso ceppo.

Una esclusiva capsule collection di carta da parati presentata a gennaio da Tecnografica che rappresenta un’interpretazione alternativa ed inusuale del mondo degli animali, costruita secondo la personale e travolgente creatività dei designer dell’azienda. Una nuova collezione, Animalier, dunque, elegante e raffinata che rielabora artisticamente i dettagli di un’immaginaria vita animale, creando nuove panoramiche fondate sul gioco dell’inaspettato. L’altissima risoluzione della stampa digitale con tecnologia SD valorizza sempre più i finissimi particolari delle grafiche quasi tutte realizzate a mano e curate artigianalmente centimetro dopo centimetro.

La Moleskine è per tutti l’agenda per eccellenza, e per qualcuno anche qualcosa in più, un veroi e proprio compagno di viaggio, sul quale annotare impressioni, dati, appunti di ogni genere, anche professionali. Ogni anno, i taccuini si colorano di nuove nuances per raccontare storie inedite e contemporanee. Forse non tutti sanno che lo studio delle cromie è affidato dal 2014 allo Studio Baolab (una gallery delle precedenti collezioni è anche visibile a questo link: http://baolab.net/moleskine.html), si tratta di un lavoro ad ampio spettro che non riguarda la mera calibrazione delle tinte: il colore di una singola agenda è infatti frutto di ricerche approfondite sul target, il mercato e le tendenze globali. Per il 2020 la palette cromatica delle agende Moleskine racconta un mondo di sperimentazione e artigianalità creativa, dove il design celebra la bellezza imperfetta e la spontaneità.

 

  1. Homo Faber 2020 torna nella splendida cornice della Fondazione Giorgio Cini a Venezia per celebrare il meglio dei mestieri d’arte d’Europa e del Giappone. Con 17 mostre tematiche dedicate ai maestri artigiani di tutta Europa, questa edizione di Homo Faber durerà un mese intero e darà il benvenuto al Giappone come ospite d’onore. Le mostre metteranno in luce le venerate tradizioni artigianali del Sol Levante e renderanno omaggio alle loro influenze sui mestieri d’arte europei. Le mostre di Homo Faber 2020 offriranno un inedito palcoscenico a una serie di materiali e saperi, dai mestieri tradizionali a rischio di estinzione alle tecniche contemporanee più innovative.

    Nel ricco team di curatori, designer e architetti di fama mondiale che stanno creando i 17 spazi espositivi si annoverano: Michele De Lucchi, architetto italiano; la londinese Judith Clark, curatrice e progettista di esibizioni dedicate alla moda; Naoto Fukasawa, designer, professore e curatore giapponese; il francese David Caméo, direttore di museo ed esperto di porcellana; Jean Blanchaert, gallerista italo-belga; l’acclamato architetto Stefano Boeri; il regista americano Robert Wilson; Sebastian Herkner, designer tedesco; Simon Kidston, broker, collezionista ed esperto di auto d’epoca; il giapponese Tokugo Uchida, direttore di museo; la rinomata fotografa giapponese Rinko Kawauchi; Frédéric Bodet, curatore francese specialista di porcellane; l’italiano Stefano Micelli, professore universitario ed esperto di alto artigianato; Sylvain Roca, interior designer e scenografo francese. La mostra sarà aperta tutti i giorni dal 10 settembre all’11 ottobre con orario continuato dalle 10:00 alle 18:00. I biglietti d’ingresso potranno essere acquistati presso la biglietteria o sul sito homofaberevent.com

Al Vitra Design Museum, dal 8 febbraio al 23 agosto 2020, avrà luogo 'Home Stories: 100 Years, 20 Visionary Interiors’, mostra che va ad analizzare le nostre case come espressione del modo in cui viviamo, come modellano la nostra routine quotidiana e influenzano il nostro benessere. 

E' il primo libro che spiega il glamour camping e le mobile home, ideale da leggere all'approssimarsi delle vacanze natalizie per programmare quelle estive! un libro che parte dalle yurte e dai tuareg e arriva alle nuove architetture a basso impatto ambientale

Sarà il tempo a riempire lo spazio di The Italian Stone Theatre, il padiglione di Marmomac dedicato all'eccellenza litica italiana. Riflettendo sul valore simbolico e intrinseco di questo elemento, il tema scelto per l’edizione 2020 è infatti Time is Stone, filo conduttore delle mostre che saranno allestite sotto la direzione dei curatori Raffaello Galiotto, Vincenzo Pavan, Giorgio Canale e Paolo Criveller di ADI.

Dopo l’acqua nel 2018 e la natura nel 2019, il tempo rappresenta una naturale estensione dei temi che hanno caratterizzato il Padiglione 1 negli ultimi anni. Il nuovo Padiglione 1 è stato presentato alle aziende veronesi la scorsa settimana. Alla presenza di Elena Amadini, exhibition manager Area Stone & Design di Veronafiere, i curatori hanno infatti illustrato il tema generale e successivamente hanno presentato le mostre, come sempre realizzate da aziende italiane della pietra, dei macchinari e della tecnologia in collaborazione con architetti, designer e brand extra-settore.

Da sempre, AEG unisce tecnologie intuitive a un design minimal dando vita a elettrodomestici unici e  in perfetta armonia con un ambiente moderno. Realizzato con la nuova estetica Windmill nelle 4 zone cottura, il piano a induzione MaxiSense® Pure è sinonimo di eleganza e perfezione in cucina: linee pulite incorniciano una superficie in vetro nero lucido senza alcun indicatore, trasformando l’elettrodomestico in un raffinato elemento d’arredo.

I

Si è svolto l’evento conclusivo della terza edizione di Conviviality 4 Kitchen and Modern Living, il workshop internazionale del Master Universitario ‘Industrial Design for Architecture’ promosso da POLI.design - Politecnico di Milano, in collaborazione con Frigo2000 e Abimis, durante il quale è stato premiato il progetto più sorprendente, creativo e funzionale.

Con un record di affluenza davvero significativo si è svolto nell’Aula Magna dell’Università Bocconi il Milano il 21°Convegno ANGAISA, che ha fatto il punto sullo stato dell’arte del settore, offrendo al contempo spunti di riflessione e tendenze.

Sono intervenuti, dopo l’introduzione del Presidente Enrico Celin, il Direttore del CRESME Lorenzo BelliciniAlberto Bubbio, Senior Professor di Economia Aziendale presso l’Università Cattaneo LIUC di Castellanza e Giuliano Noci, Professore Ordinario di Strategia & Marketing del Politecnico di Milano; Sergio Novello, Presidente e Amministratore Delegato di Sonepar Italia; Gian Paolo Montali, uomo di sport e attualmente Direttore Generale del progetto Ryder Cup 2022, e Massimiliano Pierini (Managing Director Reed Exhibitions Italia).

MaxMeyer, Il Colorificio Italiano, è il brand più conosciuto in Italia nel settore delle pitture e decorativi per interni. Il Color Design Center di MaxMeyer, coordinato da Leonardo Pelagatti, è l’area del brand impegnata nello sviluppo di nuove soluzioni e collezioni colore, così come nello studio delle potenzialità del colore per le pareti, nella progettazione di interni. La gestione dell’armonia dei colori in caso di impossibilità di intervenire su tutti gli accessori ed elementi d’arredo di un interno è un tema al quale il Color Design Center ha recentemente dedicato uno studio, che qui riporto...

Toscanini, leader nella produzione di portabiti e soluzioni per appendere in occasione del centenario che verrà celebrato nel 2020, promuove il concorso dal tema “Toscanini - L’ARTE DI APPENDERE / 100 anni e non sentirli” per la progettazione e restyling di tre oggetti simbolo della storia aziendale.

Ospito volentieri due prodotti Jacuzzi, Ingrid e Persea, due vasche da bagno assolutamente semplici e lineari, praticamente senza tempo.

Con la presentazione di Light+Building, avvenuta a Milano, si conclude il trittico di fiere che più interessano il settore dell’interior (Ambiente, per il mondo della tavola e dintorni, Heimtextil, per i tessuti e tendaggi d’arredamento, mentre la biennali fra Light+Building e ISH renderà protagonista il mondo del bagno, del riscaldamento, del raffreddamento nel 2021).

Credo che la Rubner sia una delle aziende che ho visitato più volte, con la fortuna di andare da loro agli inizi dei lavori della nuova porzione di sede e, poi, all’inaugurazione. Ho potuto vedere come nasce una ‘casa di legno’ in fabbrica, con tutti i vari passaggi, casa che poi viene posizionata su un camion e portata infine in cantiere, praticamente pronta.

E’ stato firmato da Enrico Pazzali, Presidente di Fondazione Fiera Milano, e da Emanuele Orsini, Presidente di Federlegno Arredo Eventi, il contratto preliminare di compravendita dell’Area Scarampo, 6.000 mq su cui sorgeranno il nuovo Headquarter della Federazione del legno-arredo e gli uffici del Salone del Mobile.

E’ stato completamente rinnovato lo storico show-room Simas, in via Melzo 9 a Milano.